Menü
DE| FR| IT| EN
unesco_welterbe_jungfrau_aletsch_header_7_Forschen

Monitoraggio

Al fine di raggiungere i requisiti del Patrimonio Naturale Mondiale, è stato istituito un monitoraggio del territorio in collaborazione con il “Centro per lo sviluppo e l’Ambiente” (CDE) dell’Università di Berna. L’obiettivo è di indicare i cambiamenti sociali e ambientali nella regione Patrimonio Mondiale. I risultati del monitoraggio costituiscono la base per una diagnosi precoce dei problemi e dei rischi, per l’elaborazione di misure e anche per aumentare la consapevolezza del pubblico su argomenti o problemi specifici. Inoltre, il monitoraggio fornirà la possibilità di argomentare in maniera adeguata ciò che concerne lo sviluppo regionale sostenibile, obiettivo principale e perciò incluso nel piano di gestione del sito Patrimonio Mondiale.

Visualizzare lo sviluppo sulla base di un set di indicatori

Diversi obiettivi generali e campi d’azione sono stati definiti in base ai criteri dell’ UNESCO World Heritage e degli obiettivi generali identificati nel piano di gestione.
La valutazione dello sviluppo regionale si basa su più di 30 indicatori, appartenenti ad una rispettiva area tematica d’azione. Questo aiuta a comprendere la dinamica della regione Patrimonio Mondiale in un contesto più ampio. Il set di indicatori aiuterà a riconoscere i cambiamenti relativi ai settori tematici d’azione e gli obiettivi generali, al fine di documentare l’attuale sviluppo degli aspetti ambientali, sociali ed economici e di identificare i rischi potenziali.

Pietre miliari del monitoraggio nel territorio

  • La prima relazione di monitoraggio effettuata nel 2011 (t0), ha valutato lo stato attuale del sito. Il rapporto ha confermato i valori eccezionali della regione Patrimonio Mondiale ed ha indicato le aree in cui i cambiamenti in atto rappresentano una minaccia.
  • Nel 2016 sarà elaborato il secondo rapporto di monitoraggio (t1), che analizzerà e approfondirà gli indicatori in dettaglio.
  • Le pubblicazioni “Insight and Outlook” documentano i cambiamenti nella zona del Patrimonio Mondiale.