Menü
DE| FR| IT| EN
Der Grosse Aletschgletscher erstreckt sich über 23km vom Jungfraujoch bis hinunter zum Aletschwald.

Convenzione del Patrimonio Mondiale

La Conferenza generale dell’UNESCO ha adottato il 16 novembre 1972, la “Convenzione per la protezione del patrimonio culturale e naturale mondiale”. Oggi 191 Stati hanno aderito alla convenzione.

Il principio cardine della Convenzione è enunciato al secondo capoverso del Preambolo, secondo il quale la conservazione del patrimonio culturale non è affare soltanto dello Stato sul cui territorio si trova il bene, ma dell’umanità intera, in quanto ogni popolo contribuisce alla cultura mondiale.

Il Comitato intergovernativo per la protezione del Patrimonio Culturale e Naturale Mondiale decide ogni anno quali sono i siti da iscrivere nella lista del Patrimonio Mondiale.

Tra le condizioni previste nei criteri della Convenzione del Patrimonio Mondiale sono incluse la “unicità ” e “autenticità” ( autenticità storica ) di un monumento culturale o la ” integrità” di un patrimonio. Oltre allo “stato di conservazione” attuale, deve essere presentato un piano di conservazione e di gestione convincente.

Più di 1030 siti culturali e naturali in 163 Stati sono iscritti nella lista del Patrimonio Mondiale. L’Assemblea Generale della Convenzione ha approvato nel novembre 2015 la risoluzione “Patrimonio mondiale e sviluppo sostenibile“. Con questa risoluzione gli Stati Membri sono invitati a promuovere lo sviluppo sostenibile e il coinvolgimento delle comunità locali nelle aree del Patrimonio Mondiale.