Menü
DE| FR| IT| EN
unesco_welterbe_jungfrau_aletsch_header_7_Forschen

Cattedra UNESCO “Patrimonio Naturale e Culturale per lo Sviluppo Sostenibile della Montagna”

La nuova Cattedra UNESCO ” Patrimonio Naturale e Culturale per lo Sviluppo Sostenibile della Montagna ” attuerà e svilupperà nuovi approcci di cooperazione inter e transdisciplinare, co-produzione , co-apprendimento e co-applicazione relativamente alla conservazione del patrimonio naturale e culturale e alla loro valorizzazione come risorse nello sviluppo sostenibile della montagna.
Oltre alla didattica e alla ricerca, la Cattedra UNESCO si concentrerà sullo scambio e sul trasferimento dalla teoria alla pratica, cosi come sul coinvolgimento degli attori pubblici e privati locali, della scienza, della politica e dell’ economia.
La Cattedra punterà sulla individuazione di soluzioni alternative per potenziare i siti del patrimonio, creare innovazione e nuovi valori aggiunti per le popolazioni locali nelle zone di montagna.
Le attività e la cooperazione della rete di partner si concentreranno sulla Regione Patrimonio nei Cantoni di Vallese e di Berna, lo spazio alpino in direzione ovest-est e in direzione nord-sud nelle zone di montagna in Africa orientale.

La Cattedra UNESCO sarà ospitata dal Centro di Gestione del World Heritage Swiss Alps Jungfrau-Aletsch insieme all’Istituto di Geografia e il Centro per lo Sviluppo e l’Ambiente (CDE) dell’Università di Berna, il Centro di Formazione e Ricerca Integrata per lo sviluppo regionale (CETRAD) di Nanyuki, Kenya. Il professor Stephan Rist (CDE) e in qualità di Co-Chairholder Boniface Kiteme (Direttore CETRAD) agiranno come titolari della Cattedra. Promotore Beat Ruppen, Direttore del Centro di Gestione del sito Patrimonio Mondiale e il direttore del Centro Studi coordineranno la creazione e la gestione della Cattedra in collaborazione con le istituzioni accademiche incluse nel partenariato.

Quasi 40 anni di cooperazione nel campo della ricerca e della formazione dell’Università di Berna con le istituzioni di ricerca in Kenya, Etiopia e Tanzania costituiscono una solida base per la cooperazione futura.
Una rete internazionale di circa 20 partner è stata creata con il compito di cooperare in materia di insegnamento, ricerca e progetti applicati nel campo del Patrimonio Mondiale e dello sviluppo sostenibile delle aree montane. La rete è composta da università, scuole superiori, istituzioni UNESCO e siti designati, unitamente al consorzio dei partner della Cattedra.

Partenariato della Cattedra

I seguenti partner collaborano congiuntamente con la Cattedra UNESCO:

  • Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne EPFL Valais/Wallis, Platform EPFL e HES-SO
  • Université Lausanne UNIL, Institut de géographie et durabilité, Lausanne
  • Institut für Tourismus, Hochschule West Schweiz HES-SO Valais-Wallis, Sitten
  • UNESCO Chair Cultural Heritage and Tourism, Universität Salzburg, Transcultural Communication Division, Oesterreich
  • International Scientific Committee on Research in the Alps ISCAR, Bern
  • Schweizerische Arbeitsgemeinschaft für die Berggebiete SAB, Bern
  • Schools for Teacher Education Berne and Northwestern Switzerland PH, Bern
  • World Heritage Experience Switzerland WHES, Bern
  • Global Regions Initiative (GRI)
  • International Graduate School IGS North-South der Universitäten Basel, Bern, Zurich
  • Mountain Research Initiative MRI, Institut für Geographie der Universität Bern,
  • Regensburg World Heritage Coordination: Centre for coordination of Heritage site, World Heritage Cities Regional Conference North West European Region, Regensburg, Germania
  • Master for Management of Protected Areas, University Klagenfurt, Austria
  • Master World Natural Heritage Management, WNHM Trentino School of Management, Italia
  • Regional Development, Slovenian Academy of Sciences and Art, Anton Melik Geographical Institute, Slovenia
  • UNESCO Chair Sustainable Mountain Development, Centre for Mountain Studies, Perth College UHI, Millenium Institute, University of the Highlands and Islands, Scozia